previdenza e fondi pensione
 PREVIDENZACOMPLEMENTARE.NET  Pensioni: come investire il proprio tfr, riforma delle pensioni, fondi pensione.       
      | Home Page |      
Qui la Vostra Pubblicità, contattateci info@previdenzacomplementare.net
  :: Previdenza tfr, tfr, riforma, investimento, fondo pensione, chiuso e aperto
  Previdenza Sociale
  Previdenza Integrativa
  Complementare
  Cassa Previdenza
  Calcolo Previdenza
  :: Fondi Pensione investire in fondi pensione di categoria, basso rischio, inflazione, rendimento, cedola, rischio
  Fondi Pensione
  Fondi Aperti
  Fondi Chiusi
  Fondo di Previdenza
  Fondo Cometa
  Fondo Espero
  Altri Fondi Pensione
  :: Tfr trattamento di fine rapporto
  Calcolo Tfr
  Anticipo Tfr
  Riforma Tfr
  Modulo Tfr
  Tfr Gov
  Rivalutazione Tfr
  Busta Paga Tfr
  :: Riforma Pensioni riforma delle pensioni
  Calcola Pensione
  INPS
  INPDAP
  Sportello Pensioni
  Informazioni
  Estratto Contributivo
  Invalidità
  Accompagnamento
  Tfs
  Sindacati
  Reversibilità
  Dipendente Pubblico
  Dipendente Privato
  Pensione Commercianti





Guida all'investimento del proprio Tfr, adesione ai fondi pensione, scelta migliore.

Busta paga Tfr

Il Tfr viene trattenuto agni mese in busta paga (una quota pari al salario annuo lordo diviso 13,5), trattenuta dal datore di lavoro (se dipendenti dello Stato, tale conservazione è solo virtuale) che è obbligato ad investire tali somme al meglio per far fruttare l'attività aziendale; il datore di lavoro contabilmente lo deve accantonare su un fondo di categoria in modo da poter dimostrare annualmente il rendimento e la rivalutazione al lavoratore che ne facesse richiesta, Il datore di lavoro è tenuto ad aderire ad un fondo di garanzia (sotto il controllo vigile dello Stato) per impedire che il Tfr sparisca nel nulla (si volatilizzi con o senza l'azienda).

Legge di Stabilità Governo Renzi: il premier ha sbandierato ai quattro venti che i lavoratori dipendenti privati se vogliono possono richiedere di avere il tfr in busta paga, parliamo di una cifra prossima al 7,4% dello stipendio. Va comunque ricordato che il lavoratore che opta per questa soluzione entra in posseddo del proprio tfr ma lo assoggetta ad una tassazione ordinaria invece della tassazione agevolata che viene applicata solitamente al tfr accantonato, inoltre potrebbe salire col reddito ed uscire dalle detrazioni per i famosi 80 euro; consigliamo di fare bene i calcoli prima di aderire. Altro macigno per la preveidenza complementare, la tassazione sui fondi pensioni (rivalutazione delle somme) passa dal 11,5 al 20%, per le casse previdenziali dal 20 al 26%.



REGIME FISCALE TFR E FONDI PENSIONE A CONFRONTO



Da un punto di vista fiscale confrontiamo Tfr e fondi pensione.
Analizzaimo uno alla volta i vari aspetti interessati alla tassazione e facciamo il confronto:
  • Imposta sui rendimenti
    • Trf: 11% applicato sulla rivalutazione annuale del TFR - la rivalutazione viene calcolata in questo modo: 75% dell'inflazione programmata + 1,5
    • fondo pensione: 11% sui rendimenti annui in fase di accumulazione e 12,5% annui in fase di decumulo (dopo il pensionamento a vitalizio in corso).
  • Tassazione delle prestazioni
    • Tfr: su quanto maturato fino al 31 Dicembre 2000 si applica la classica aliquota irpef sul capitale maturato sino a quel momento, detrendo 600 euro per anno; su quanto maturato dal 1 Gennaio 2001 viene applicata una tassazione separata dal datore di lavoro e rettificata successivamente dal fisco che applicherà un'aliquota irpef media degli ultimi 5 anni (dal 23 % a salire)
    • fondo pensione: Rendita e capitale (le due voci di cui si compone il denaro investito nel fondo) sono tassati solo per la parte non già assoggettata ad imposte in fase di accumulo (durante la vita lavorativa); la tassazione del 15% si riduce dello 0.30% per ogni anno di partecipazione al fondo successivo al quindicesimo e al massimo può arrivare al 9%.
  • Anticipazioni e riscatti
    • Tfr: sono soggette ad aliquota irpef (sempre detratti 600 euro) se non superiori al tfr maturato fino al 31 Dicembre 2000; quanto maturato da Gennaio 2001 è soggetto ad aliquota irpef minima del 23% (al netto delle rivalutazioni già tassate all'11%).
    • fondo pensione: Le somme anticipate o riscattate sono tassate solo per la parte non assoggettata già ad imposte. L'aliquota del 15% viene ridotta di uno 0.30% annuo a partire dal qundicesimo anno di sottoscrizione del fondo (non può essere minore del 9%) - tali aliquote sono applicate per ancipazioni per spese mediche e inoccupazione (da 1 a 4 anni), riscatto totale per disoccupazione e invalidità permanente o morte del sottoscrittore. In tutti gli altri casi di anticipazione si paga un'aliquota del 23%.